Parte a Crema il corso ITS Tecnico Superiore Per Le Produzioni Cosmetiche 4.0

Grazie ad un'azione di rete coordinata a livello operativo da REI-Reindustria Innovazione.

21 Novembre 2019

Crema. In molti si ricorderanno il 19 novembre 2019 come il giorno che ha segnato l’avvio di una nuova epoca per la formazione nel cremasco.

Alle 8,30, per i 25 allievi attualmente iscritti, ha preso avvio il corso di TECNICO SUPERIORE PER LE PRODUZIONI COSMETICHE 4.0, il primo in assoluto ad essere erogato in Italia, che segna il punto di svolta per Crema, da oggi punto di riferimento per chiunque voglia accedere al comparto mediante un percorso di formazione di qualità a 360° sul settore cosmetico e i suoi molteplici prodotti.

Nel laboratorio di informatica si è metaforicamente tagliato il nastro rosso dell’inaugurazione del corso. Da queste aule, alla fine del biennio formativo, usciranno i primi allievi in possesso del “Diploma di tecnico Superiore” con validità in tutta Europa e corrisponde al V° (e più alto) livello del Quadro Europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente. Saranno loro la nuova linfa per un comparto che, proprio perché in crescita costante, ha più volte manifestato l’esigenza di arruolare nuova forza lavoro formata con competenze tecniche e specialistiche per poter operare fin da subito a 360° nel settore della cosmesi.

All’inaugurazione hanno preso parte i partner di progetto Stefania Bonaldi, Sindaco di Crema e Presidente di ACSU Associazione Cremasca Studi Universitari,  insieme a Giuseppe Nardiello, Presidente della Fondazione ITS Nuove Tecnologie della Vita, Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia, Davide Pagliarini, Vice Preside del Galilei di Crema, Maria Grazia Crispiatico, Dirigente scolastico del Galilei di Crema e Ilaria Massari, Direttore di REI – Reindustria Innovazione.

E’ stata proprio l’azione di rete a rendere effettivo e concreto l’avvio del corso, primo in Italia. Decisivo, in questo senso, l’apporto della Camera di Commercio di Cremona, partner quanto mai strategico e fondamentale per lo sviluppo progettuale.

Grande l’entusiasmo e la curiosità degli allievi per il “primo giorno di scuola” che li vede protagonisti e pionieri di un corso unico. Dopo aver preso familiarità con gli spazi, eccoli calarsi immediatamente nella parte per l’avvio della didattica propedeutica al riallineamento delle competenze in ingresso: tre ore di informatica, una di chimica organica e due di inglese per inquadrare fin da subito l’impronta tecnica e multidisciplinare del corso. Si tratta, infatti, di una serie di lezioni per il “livellamento delle competenze”: le iscrizioni al corso sono ancora aperte, fino ad esaurimento posti.

 Siamo molto contenti di essere riusciti a raggiungere questo traguardo, voglio ricordare che parliamo del primo ITS in Italia  inerente il settore della produzione cosmetica. Un ringraziamento speciale ad ACSU (Associazione Cremasca Studi Universitari) che ha tenuto la regia dell’operazione e soprattutto ai sostenitori, Cosmetica Italia e Camera di Commercio di Cremona, oltre che i partners operativi. Siamo convintissimi che la proposta incontrerà il successo per gli studenti ma anche per le imprese, con importanti ricadute occupazionali e formative e questo è un bel risultato per il Territorio.” Queste le parole del Sindaco di Crema e Presidente di ACSU, Stefania Bonaldi, cui fa eco Renato Ancorotti, Presidente dell’Associazione Nazionale Cosmetica Italia “come rappresentante dell’industria cosmetica nazionale credo nella fondamentale importanza di questo corso di alta specializzazione, che risponde al bisogno di risorse professionali per un settore in continua crescita in termini di fatturato (le previsioni di fine 2019 indicano un valore della produzione di 11,7 miliardi di euro) e di occupazione (sono 35 mila i dipendenti diretti dell’industria cosmetica italiana e salgono a 200 mila se si considera l’intera filiera)”.

“L’ITS rappresenta il vero link per entrare nel mercato del lavoro: le attività si realizzano solo se esistono imprese interessate ad assumere quei profili professionali. E’ con le stesse imprese che il percorso è stato progettato e sarà realizzato. Si tratta di una formazione orientata al lavoro, dove si impara direttamente e sul campo un mestiere,” parole di Giuseppe Nardiello, Presidente della Fondazione ITS Nuove Tecnologie della Vita.

La troupe della RAI accorsa per l’evento non ha potuto fare a meno di notare un certo movimento nel corridoio centrale dell’Ateneo: oltre trecento ragazzi provenienti dal V° anno del Galilei di Crema si direzionavano verso l’Aula Magna accompagnati dai loro docenti. In programma per loro alle 11,00 una lezione molto particolare: ad attenderli dietro la cattedra un cremasco doc, il prof. Alfio Quarteroni, matematico di fama mondiale noto per aver insegnato presso i più prestigiosi atenei del mondo e attualmente docente del Politecnico di Milano.

L’Ateneo di via Bramente riconferma al giro di boa di questa giornata memorabile la sua naturale vocazione all’eccellenza formativa, gettando un ponte tra il passato e il futuro.

Per vedere il servizio completo trasmesso dal TGR Lombardia, clicca al seguente link