PROGETTO HOCARE 2.0 – BANDO DI FINANZIAMENTO PER SOLUZIONI INNOVATIVE IN TEMA DI SERVIZI DI ASSISTENZA A DOMICILIO PER SOGGETTI OVER 65

28 Luglio 2020

La Camera di Commercio di Cremona ha aperto un bando di finanziamento rivolto a micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi unità locale nel territorio cremonese, per la ricerca di due soluzioni innovative in tema di servizi di assistenza a domicilio per soggetti over 65, da sottoporre a una sperimentazione che avrà la durata di un anno. Il bando, pubblicato sul sito della Camera di Commercio di Cremona, ha una dotazione finanziaria di 20.000 euro ed è aperto dal 29 luglio al 10 settembre 2020. L’iniziativa si colloca nell’ambito del Progetto europeo “HoCare 2.0”, di cui Regione Lombardia è partner, finanziato dal programma Interreg Central Europe.

La Camera di Commercio di Cremona, con il presente bando, si rivolge a imprese in grado di proporre soluzioni innovative in tema di servizi di assistenza domiciliare alla persona, e che siano disposte a testarle, coinvolgendo il Cremona Co-Creation Lab, laboratorio di co-creazione partecipato da rappresentanti delle cosiddette “4 eliche” del territorio: mondo imprenditoriale, pubblica amministrazione, università e rappresentanti della società civile.

Attraverso tale approccio, gli utenti finali possono influenzare e migliorare le funzionalità e l’efficacia delle soluzioni proposte e consentire alle aziende proponenti di realizzare un prodotto più competitivo sul mercato e potenzialmente applicabile su scala più ampia, in un settore in forte crescita, che si sviluppa attorno ai bisogni delle persone di età superiore ai 65 anni, la cosiddetta “Silver economy”.

In particolare il bando finanzia soluzioni volte a soddisfare specifici bisogni:

  • MISURA A – Mantenimento delle capacità cognitive in soggetti over 65 caratterizzati da demenza lieve, mediante stimolazione cognitiva attraverso l’utilizzo di tecniche a distanza fruibili mediante appositi dispositivi o soluzioni multimediali
  • MISURA B – Monitoraggio a distanza di parametri vitali e/o eventi specifici in soggetti over 65, mediante l’utilizzo di appositi dispositivi atti a rilevare in continuo tali valori e a trasmetterli a distanza

Le soluzioni proposte dalle imprese vincitrici saranno testate mediante soggetti già accreditati per l’erogazione di servizi in regime di RSA aperta, Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) o Servizi di Assistenza Domiciliare (SAD), su un campione di 11 pazienti over 65 e i relativi nuclei familiari/caregiver.

In un contesto che prevede che entro il 2060 un terzo dei cittadini europei avrà più di 65 anni, la missione del progetto HoCare 2.0, è quella di fornire un’assistenza domiciliare alla persona, attraverso la co-creazione di soluzioni innovative, affinchè gli anziani possano rimanere nelle proprie case il più a lungo possibile, in modo indipendente, migliorando la propria qualità di vita. Molte soluzioni per gli anziani basate sul digitale non sono ancora ben accettate dai destinatari delle cure: emerge pertanto la necessità di coinvolgere gli anziani e i loro caregiver nel processo di progettazione del prodotto. Il potenziamento dell’assistenza domiciliare, basata su soluzioni tecnologiche, può infatti contribuire ad incrementare l’efficienza e l’efficacia della gestione degli interventi, riducendo al contempo i rischi connessi a pandemie come Covid-19.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina di progetto disponibile al seguente LINK oppure visitare il portale web della Camera di Commerciodi Cremona, disponibile al seguente LINK.

Ultime news

Tutte le News