SOLAR: il progetto del territorio cremonese per rispondere all’emergenza sanitaria

22 Aprile 2020

Un partenariato ampio composto da Finarvedi Spa, ATS Val Padana, ASST di Cremona, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Gruppo Galeno/SOL SpA, con il coordinamento operativo per la stesura del progetto e la candidatura da parte del GAL-Oglio Po, ha candidato il progetto “SOLAR”. La sua destinazione? Il bando “Covid-19: insieme per la ricerca di tutti”, indetto da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Fondazione Veronesi per individuare e sostenere la ricerca di nuovi sistemi di diagnostica e di rilevazione del Coronavirus, al fine di rafforzare e sviluppare ulteriormente quanto già in corso d’opera.

Di cosa si tratta.

SOLAR è un progetto che si pone l’ambizioso obiettivo di coniugare una fattiva sinergia tra assistenza sanitaria, ricerca industriale e ricerca clinica applicata con formazione di database contenente dati personali e sanitari e di campioni biologici. Questi ultimi, come indicato dall’Istituto superiore di sanità (ISS), sono ritenuti di primaria importanza per una efficace strategia prossima di controllo del contenimento del COVID-19.

Nello specifico, SOLAR consentirà di migliorare le conoscenze epidemiologiche relative all’infezione da COVID-19 e la comprensione della sua diffusione, in particolare negli ambienti di lavoro, al fine di ridurre il rischio sanitario nella popolazione lavorativa sul territorio e nella comunità. SOLAR renderà possibile effettuare una valutazione qualitativa e quantitativa della risposta immunitaria (test anticorpali e IL-6), per individuare tempestivamente soggetti COVID-19 tra i lavoratori e garantire così la sicurezza loro e quella di familiari, amici e dell’intera comunità.

Un progetto che lascia ben sperare per il futuro di un territorio, il cremonese, così duramente colpito dall’emergenza sanitaria ma in grado di sviluppare resilienza e capacità di aggregazione attorno ad un’unico obiettivo in risposta alla pandemia.

Ultime news

Tutte le News